UN PAESE SPENTO: SI ABBIA IL CORAGGIO DI RIACCENDERLO

Sono mesi che andiamo denunciando le tante zone, sempre più in aumento, che si trovano al buio a causa di intere file di lampioni spenti: via Caipoli, le Colonnelle , la Macchiarella, dal Ponte di Legno fino a dopo la Tensostruttura (campetti) , e tante altre ancora.
L’Assessore al bilancio e manutentivo Angelo Rossi ci risponde che non intende spendere soldi su impianti che tra in po di mesi (almeno 6-7) verranno sostituiti…e così per risparmiare qualche soldo si lasciano intere zone in mano al degrado,ed all’insicurezza . Come se ognuno di noi decidesse di viaggiare tutti i giorni con le gomme sgonfie e lisce perché tanto tra 6-7 mesi le dovremo cambiare…una condotta irresponsabile sulle spalle dei gallicanesi. Rivolgiamo in invito al Sindaco affinché,aldilà dell’unica preoccupazione al risparmio dell’Assessore al Bilancio, intervenga per ridare luce (in tutti sensi) al nostro paese ed ai nostri concittadini. Quest’anno rinunciamo volentieri alle luminarie basta che ripari i tanti lampioni spenti.

Leave a Reply